Furti in casa: piccoli trucchi e pratici consigli per proteggersi dai ladri

Come difendersi contro i furti domestici? Ecco una semplice guida per proteggere la sicurezza della nostra casa

Purtroppo sono  sempre più frequenti i furti nelle nostre abitazioni ed è davvero difficile capire come possiamo difenderci da chi minaccia la nostra sicurezza.

Gran parte di noi sono frenati nell’installare un antifurto o un sistema di videosorveglianza a causa del prezzo, ma in realtà, se pensiamo bene alla sicurezza delle persone che amiamo e all’eventuale perdita economica ed affettiva derivante dall’’effrazione, possiamo prendere seriamente in considerazione l’acquisto di uno di questi sistemi.

Oltre a questi, tuttavia, ci sono dei piccoli accorgimenti che possiamo seguire ogni giorno, diminuendo così la possibilità di rimanere vittime di questo reato.

Luci e TV accesi

Lasciare la radio, il televisore o la luce accesi anche durante le assenze brevi, è un’ottima strategia per dare l’impressione che vi sia qualcuno in casa. Se volete disorientare i ladri ancora di più, in commercio esistono anche dei dispositivi dotati di timer, che possono essere programmati per l’accensione e lo spegnimento secondo i tempi da voi stabiliti.

ladro ruba gioielli

Durante le vacanze

Se avete intenzione di assentarvi per qualche giorno, è bene non comunicarlo mai a troppe persone, ma solo a quelle davvero fidate; importante, inoltre, non diffondere la notizia attraverso i social come Facebook: spesso i ladri studiano i vostri movimenti proprio seguendovi online.

La cassetta della posta

Sempre se andate in vacanza, chiedete ad amici o vicini di togliere la posta dalla cassetta delle lettere almeno ogni 3 giorni: l’accumulo della posta potrebbe essere interpretato dal ladro come l’assenza del proprietario. Fate inoltre attenzione a segni particolari fatti con taglierini o chiavi nella cassetta delle lettere o nel citofono: spesso sono simboli che gli zingari utilizzano per comunicare fra di loro.

Il contatore

Se il contatore o l’interruttore dell’energia elettrica si trovano fuori dalla tua casa, proteggilo con una cassetta metallica chiusa a chiave, in modo da impedire ai presunti ladri di staccare la corrente alla quale potrebbe essere attaccato ilo vostro antifurto

Controllo dell’antifurto

Se possedete un antifurto, è bene eseguire sempre dei controlli periodici per verificarne l’integrità e l’efficienza

La segreteria telefonica

Registrate un messaggio come “in questo momento non possiamo rispondere”, anziché “siamo in vacanza fino a…”, altrimenti i ladri potranno agire in tutta tranquillità

Il citofono

Non mettete mai sul citofono il nome di tutti gli abitanti della casa, ma solo il cognome: in questo modo i ladri non sapranno il numero esatto dei componenti della famiglia che vi abitano e saranno disorientati sul momento in cui agire.

Chiavi incustodite

Altra cosa da non fare: non lasciare mai le chiavi sotto allo zerbino, nel portaombrelli, nei vasi o in altri luoghi alla portata di tutti. E' consigliato, piuttosto, fare più copie delle nostre chiave e lasciarle solo a persone di cui ci fidiamo davvero.

Il cane

Se hai un cane e soprattutto se abiti in una casa in campagna ed isolata, tienilo in casa con te, soprattutto di notte: oltre a farti compagnia, per istinto sarà portato a difendere il suo territorio e sarà un ottimo antifurto non appena sentirà il primo rumore sospetto.

La chiave nella serratura

Quando sei in casa, non lasciare mai la chiave nella toppa, anche se all'interno dell'abitazione: esistono dei sistemi con calamite che permettono di farla ruotare dall’esterno, consentendo al ladro di entrare in casa senza troppa fatica.

Le finestre aperte

Anche se abiti ai primi piani o ai pieni rialzati, non lasciare mai le finestre di casa aperte: i ladri potrebbero calarsi dai tetti dei vicini o semplicemente arrampicarsi sui tubi di scolo o sulle piante.

In casa

All’interno della vostra abitazione, è bene tenere separati sempre bancomat e carte di credito dai loro codici di accesso; considerare, inoltre, che i primi posti che i ladri esamineranno una volta entrati saranno armadi, cassetti, vestiti, vasi, quadri, letti e tappeti. È importante, quindi, nascondere bene la merce di valore in posti diversi da questi.

I vicini di casa

I buoni rapporti di vicinato sono un’ottima arma per il controllo dei movimenti sospetti, come persone e macchine che passano più volte o  si soffermano davanti a casa nostra: nel caso in cui vedeste degli strani movimenti, prendete il numero di targa della macchina e non esitate a contattare subito le forze dell’ordine, anche solo per un controllo di routine.

Porte blindate e sistemi di sicurezza

È fortemente consigliato installare una porta blindata con serratura di sicurezza e spioncino; altri efficaci strumenti di protezione sono il videocitofono o le telecamere a circuito chiuso. Per chi abita ai piani bassi o al piano terra, anche grate alle finestre o vetri antisfondamento possono essere un’ottima protezione.

porta blindata

Antifurti

Se potete permettervi un antifurto, vi consigliamo infine di installarlo e di collegarlo ai numeri di emergenza: parenti, amici, vicini, ma soprattutto forze dell’ordine.

È bene non informare nessuno del tipo di apparecchiature che avete installato, compresa la postazione di eventuali casseforti.

L’acquisto di un antifurto o di un sistema di videosorveglianza è senza dubbio un ottimo deterrente per impedire ai ladri di minacciare la nostra sicurezza.
Purtroppo accade spesso che si ricorra a tali sistemi soltanto dopo il primo furto o, nei casi più fortunati, solo dopo che i ladri hanno tentato di entrare in casa nostra.

Se siete spaventati dai prezzi e temete una spesa eccessiva, vi basterà chiedere un preventivo per avere un’idea del tipo di antifurto più adatto per la vostra casa e del suo costo.

Quest’anno, inoltre, potrete usufruire anche della detrazione fiscale per l’acquisto di casseforti, impianti di allarme, di videosorveglianza e di qualsiasi altro sistema di sicurezza.
Ognuno di questi impianti ha i suoi pro ed i suoi contro, anche se all’incirca i sistemi di segnalazione sono gli stessi: sirene, chiamate, SMS ed altre funzioni che si possono adattare alle nostre esigenze.

Stai pensando di installare un impianto di allarme, una cassaforte o un sistema di videosorveglianza?

Richiedi un preventivo gratuito e scopri la soluzione più adatta per proteggere la tua casa al miglior prezzo.

 

 

 

 

 

Pietro Mantovani

Appassionato di web marketing e computer music, ho effettuato i miei studi presso l’Università di Reggio Emilia, Corso di Laurea in Marketing e Comunicazione d’Impresa. Per PreventivoFacile mi occupo di Project Management per lo sviluppo di nuovi progetti digitali. Sono inoltre moderatore delle sezioni e-commerce e Adwords del GT Forum. Scrivo articoli dedicati a prodotti e marchi interessanti.

Segui Pietro Mantovani su Google+
Leggi altri articoli di Pietro Mantovani

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Stai cercando un antifurto per la tua casa?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: