Antifurto per la Casa: consigli utili

Pensare che un estraneo si introduca a casa propria mentre siamo fuori in vacanza, o peggio ancora mentre dormiamo, è un’esperienza che nessuno vorrebbe mai vivere, ma come poter arginare questi pericoli sempre più frequenti? Ogni volta che lasciamo incustodita la propria casa la esponiamo più o meno a questo rischio, per questo è utile valutare quali possono essere le sicurezze da adottare. 

Per prima cosa è utile adottare una strategia di protezione passiva, che prevede l’installazione di finestre rinforzate, vetri antisfondamento, inferriate, porte blindate ecc. che possono limitarne le possibilità di intrusione; ma questi accorgimenti non evitano totalmente il problema, quindi è necessario attuare una strategia di protezione attiva, generalmente tramite l’adozione d’impianti antifurto e antiintrusione elettronici, in grado di rilevare un potenziale pericolo e rendere tempestivo l’intervento.

Ma come fare a scegliere il giusto impianto di allarme?

Il primo passo da fare è valutare il rischio cui l’abitazione è esposta. Alcuni dei parametri più importanti per determinare i fattori di rischio sono:

-    Area geografica
-    Tipologia abitazione (villa isolata, appartamento, etc.)
-    Dimensioni dei locali
-    Eventuale accesso piano terra
-    Numero e tipo di accessi (finestre, porte, balconi)

Una volta identificati i fattori di rischio, sarà possibile scegliere il sistema antifurto da adottare più adeguato.

Esistono in commercio due tipologie principali d’impianto di allarme:
Perimetrale che crea una protezione esterna alla casa e si attiva quando viene aperta una finestra o una porta.
Volumetrico che la protegge internamente, si attiva a ogni variazione di temperatura o spostamento d’aria, quindi quando c’è una presenza dentro la casa.

Consiglio: Per una casa con un alto fattore di rischio è meglio utilizzare entrambe le soluzioni.

Per rendere un dispositivo di allarme ancora più efficace, questo può essere collegato ad un pronto intervento tramite comunicatori telefonici e ai sistemi video, che permettono di gestire l’allarme da remoto e di monitorare a distanza gli ambienti.

Inoltre si possono distinguere gli allarmi con fili o senza fili:
Un impianto di allarme con fili è collegato a una rete di cavi elettrici che prevedono un’installazione all’interno del muro comportano quindi dei costi elevati ed un intervento piuttosto complesso.
Quelli senza fili o wireless invece sfruttano le onde elettromagnetiche e sono dotati di batterie a lunga durata, l’installazione è sicuramente più semplice e veloce. I sensori wireless sono però più costosi. 

Ogni impianto d'allarme è costituito da tre elementi: la centrale, il cuore dell’impianto che comprende l’elettronica, un accumulatore e una batteria; i rilevatori che captano i tentativi d’intrusione e ci sono vari tipi di rivelatori, alcuni che rilevano il movimento, altri rilevano il calore, altri rilevano l'apertura di porte e finestre; e i dispositivi d'allarme, locali e/o remoti come sirene e combinatori telefonici, questi ultimi permettono il collegamento con istituti di vigilanza.

Per quanto scritto sopra, non è possibile stabilire quale sia il miglior antifurto in senso assoluto. La scelta va fatta in base alle proprie necessità ed è bene chiarire all’installatore quali sono. Tenendo questo in mente, prima di chiedere un preventivo, vi consigliamo di preparare una lista che riporti:

-    Numero e dimensioni dei locali
-    Numero porte e finestre da allarmare
-    Tipologia abitazione
-    Tipo di avviso desiderato: sirena, chiamata automatica alla polizia, sms, etc.
-    Eventuale videosorveglianza (anche qui, se volete la funzione remoto)
-    Wireless o fili

Consiglio: assicuratevi della presenza della marcatura CE, e magari anche del marchio di certificazione IMQ-Sistemi di sicurezza nelle apparecchiature, in modo da essere certi che i dispositivi siano conformi alla normativa.

Che tu voglia installare un antifurto a Milano o a Napoli, trova i migliori professionisti con PreventivoFacile.it.

Pietro Mantovani

Appassionato di web marketing e computer music, ho effettuato i miei studi presso l’Università di Reggio Emilia, Corso di Laurea in Marketing e Comunicazione d’Impresa. Per PreventivoFacile mi occupo di Project Management per lo sviluppo di nuovi progetti digitali. Sono inoltre moderatore delle sezioni e-commerce e Adwords del GT Forum. Scrivo articoli dedicati a prodotti e marchi interessanti.

Segui Pietro Mantovani su Google+
Leggi altri articoli di Pietro Mantovani

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Cerchi un antifurto per la tua casa?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: