Idee per l'illuminazione

Progettare l’illuminazione per il nostro appartamento o per il nostro ufficio richiede un certo impegno ed uno studio preventivo di una serie di fattori, che, interagendo fra loro, concorreranno a creare un’atmosfera gradevole, armoniosa e confortevole, in linea con i nostri gusti.

Non pensate all’illuminazione come qualcosa di conclusivo nell’arredamento. Pensate ad un “work in progress” in simbiosi con i lavori di arredo generici: in questo modo avrete la possibilità di valutare volta per volta e non dovrete adattare la luce in modo approssimativo all’ambiente.

Ecco perché, tra gli aspetti fondamentali che dovreste tenere presenti per una buona progettazione, uno fondamentale è capire innanzitutto quali e quanti sono i punti di luce presenti nell’ambiente. Una volta identificati questi punti luce, bisogna capirne il posizionamento all’interno della stanza: è preferibile la luce diretta o indiretta? Vogliamo illuminare una parte di stanza, solamente un suo elemento o l'intera stanza?

Il consiglio che vi diamo è di non lasciare al caso la scelta ed il posizionamento degli impianti di luce.

Prima di tutto perché ogni stanza richiede un determinato tipo di luce, a seconda delle esigenze e dell’uso che ne viene fatto; in secondo luogo perché l’illuminazione influisce notevolmente sul nostro umore e creare un ambiente perfetto sotto questo profilo è fondamentale per mantenere in equilibrio il nostro essere.

E adesso vogliamo darvi giusto qualche suggerimento per illuminare perfettamente casa e rimanere soddisfatti del vostro impianto di illuminazione.

Illuminazione soggiorno

Si tratta di una delle zone “pubbliche” più vissute della casa, assieme alla cucina. È l’ambiente in cui mettiamo in mostra le nostre cose, come quadri, libri, mobilia ed accessori complementari di pregio.

Per questa ragione l’illuminazione di questa stanza è di fondamentale importanza ed è necessario individuare diversi punti luce a seconda del tipo di attività che vi si svolge.

Per una buona illuminazione del soggiorno è necessario optare per un lampadario centrale oppure per lampade a parete (in questo caso fate attenzione a collocarle in maniera strategica, a seconda del luogo in cui dovrebbero posizionarsi le persone).

Illuminazione cucina/sala da pranzo

Anche la cucina è uno dei luoghi più vissuti della nostra casa: è il luogo della socialità e del ritrovo degli affetti.

È il tavolo ad assumere centralità e conseguentemente il punto focale su cui concentrare l’illuminazione. È consigliabile, a tal fine, una lampada a sospensione o una plafoniera, in grado di illuminare direttamente e in maniera omogenea tutto ciò che sarà posato sulla tavola.

Illuminazione camera da letto

La camera da letto è tra le zone più intime che ci possano essere nella nostra casa e la sua illuminazione è quanto più di personale ci possa essere all’interno dell’abitazione.

La scelta di lampade e lampadari non risponde quindi al semplice obiettivo di illuminare la stanza, ma diventa fondamentale quanto scelta dei complementi di arredo.

In generale consigliamo l’uso di una plafoniera o di un lampadario sospeso da collocare al centro della stanza, così da ottenere un effetto di luce diffusa su tutta l’area. Ideale sarebbe l’utilizzo di una lampada che preveda la possibilità di regolarne l’intensità e, perché no, anche il colore, così da creare effetti cromatici differenti a seconda dell’intimità che si desidera.

Aggiungete anche delle abat jour  (sul comodino o su altri mobili della stanza) o lampade da parete (collocate all'altezza letto) per illuminare con maggiore intensità la vostra stanza.

Illuminazione bagno

Il bagno è ormai diventato il luogo del benessere e di cura della nostra persona.

Per questo ambiente suggeriamo un tipo di illuminazione diffusa: un lampadario o una plafoniera che permetta un'illuminazione generale della stanza è quasi un obbligo (importante per svolgere le attività “ordinarie”), da potenziare con luci da collocare sopra o attorno allo specchio.

Accanto al lampadario centrale, per rendere la zona bagno più confortevole e rilassante, consigliamo l’inserimento di luci di atmosfera attorno alla vasca o alla doccia: questo piccolo trucco consente anche di valorizzare l’arredamento, grazie al gioco di luci ed ombre.

Consigli per illuminare dell’ufficio

L’illuminazione del proprio ufficio deve essere studiata con particolare attenzione, giacché spesso vi trascorriamo gran parte della nostra giornata ed è dunque necessario un tipo di illuminazione efficace e confortevole.

Sicuramente il primo aspetto da considerare è che l'illuminazione deve adattarsi al tipo di postazione in cui si colloca: alcuni uffici godono di una buona illuminazione naturale, mentre altri no.

Lampadari e lampade devono aiutare a creare un’illuminazione in grado di dare una buona visuale dell’ufficio, senza affaticare troppo la vista.
Consigliamo, pertanto, l’uso di una lampada che provveda all’illuminazione generale della stanza, unita ad una lampada da scrivania, possibilmente provvista di una fonte luminosa orientabile.

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Vuoi dare nuova luce alla tua casa?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: