Come posare un pavimento in resina sopra un pavimento esistente

Materiale edilizio estremamente pratico e resistente, la resina è negli ultimi anni di gran moda per la realizzazione di pavimenti.

La sua stesura, l'effetto di dilatazione dello spazio che regala grazie all'assenza di fughe e segni è infatti particolarmente amato da architetti e arredatori, che tendono a suggerirla sempre più frequentemente ai loro clienti.

Inizialmente il suo uso era relagato all'industria, serviva infatti per pavimentare superfici molto ampie e per le quali non era richiesto un materiale di pregio, ma oggi si è diffusa anche agli ambienti domestici, sì da riuscire a trasformarne l'aspetto e conferirgli un look completamente diverso.

Nonostante la resina si possa adattare a qualunque tipo di superficie, l'utilizzo per le pareti è decisamente meno frequente, laddove è di gran lunga preferito per pavimentare superfici grandi e piccole.

Tendenzialmente è preferibile applicare la resina su un pavimento già esistente, che va comunque adeguatamente preparato. Si tratta di un materiele resistente, si diceva, ma la cui messa in opera deve essere fatta con grande cura per avere un buon risultato.

Sconsigliato dunque applicarla su un masetto, pena sgradevoli crepature, ma, come si diceva, su un pavimento già esistente: buona base rappresenta il gres o il cotto, materiali porosi insomma; meno soddisfacente, invece, il risultato su superfici lisce tipo vetro. Per lo stesso principio è bene verificare che la superficie su cui viene posata non sia sensibile all'umidità, insomma che non restituisca acqua, pena la corruzione della resina stessa.
In casi del genere meglio intervenire con la posa di un tappeto elastico che protegga la resina dal pavimento preesistente e i suoi problemi.

Assicuratisi una buona base per la posa, dunque, è possibile procedere all'operazione: inutile precisare che si tratta di un lavoro estremamente delicato, che richiede grande precisione e dimestichezza e nonostante possa sembrare un'operazione banale richiede professionisti molto esperti.
Non tutti i piastrellisti, ad esempio, sono in grado di posare la resina: prima di affidarsi a qualcuno è bene quindi avere referenze precise per garantirsi un lavoro ben fatto.


Il pavimento in resina si posa in 3 passaggi:

Il primo dei tre passaggi che i nostri operai seguiranno è quello della stesura di un primer, vale a dire una resina epossidica, cioè che garantisce una grande resistenza ma scarsa brillantezza.
Il primer, diluibile con acqua o solvente all'occorrenza, consente agevolmente di creare una superficie assolutamente uniforme che non risente di bozzi, crepe, o sgradevoli inestetismi e che soprattutto spicca per porosità, caratteristica indispensabile per poter far aderire successivamente gli altri strati di resina.

A quarantott'ore dalla stesura del primer si può procedere a grattare la superficie: si carteggia al fine di ottenere una superfice liscia, vellutata come un foglio. La polvere prodotta va spazzata via con estrema cura affinchè non resti alcun residuo di essa prima di procedere alla terza fase, quella cioè della seconda stesura della resina.

Non già porosa come il primer, nè fluida e corposa, bensì molto brillante, la resina poliuretanica è altamente resistente così da poter proteggere il pavimento da graffi, e si applica con un rullo oppure con uno strumento non dissimile da un aerografo: l'airless, uno spruzzatore meccanico di alta precisione che garantisce ottimi risultati solo se utilizzato con professionalità.
Passaggio finale della posa della resina è la verniciatura, solitamente trasparente ma colorata all'occorrenza.

Questi i passaggi essenziali per un pavimento nuovo di zecca e all'ultima moda, un bel regalo per la nostra casa che sarà tanto più efficace quanto realizzato con professionalità e competenza.

Pietro Mantovani

Appassionato di web marketing e computer music, ho effettuato i miei studi presso l’Università di Reggio Emilia, Corso di Laurea in Marketing e Comunicazione d’Impresa. Per PreventivoFacile mi occupo di Project Management per lo sviluppo di nuovi progetti digitali. Sono inoltre moderatore delle sezioni e-commerce e Adwords del GT Forum. Scrivo articoli dedicati a prodotti e marchi interessanti.

Segui Pietro Mantovani su Google+
Leggi altri articoli di Pietro Mantovani

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Vuoi un pavimento in resina per la Tua casa?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: