La rubrica del pavimento: il Cotto

Il cotto, materiale antico e di grande tradizione, è tra i materiali più utilizzati per rivestire i pavimenti delle nostre abitazioni. Non tutti sanno che il cotto, grazie alla sua naturalità, si adatta a qualsiasi tipo di arredamento, dallo stile rustico, classico o country a quello moderno. Insomma la versatilità è una delle sue caratteristiche peculiari.

Scopriamo insieme tutto ciò che c’è da sapere sui pavimenti in cotto.

Uno dei pregi che possiamo riconoscere a questo materiale è la sua capacità di conferire all’ambiente in cui è inserito atmosfere calde ed accoglienti, oltre che donare un certa eleganza. Grazie alle sue caratteristiche peculiari, quali resistenza al freddo, al calore e all’usura si presta bene ad essere impiegato, non solo all’interno delle abitazioni, ma anche come pavimentazione per esterni.

Uno dei difetti che, purtroppo, possiede è la sua facilità nell’assorbire macchie e nel trattenere lo sporco, dovuto alla sua struttura porosa. Niente che con un po’ di pazienza e olio di gomito non si possa risolvere. Vedremo nel prossimo articolo quali accorgimenti sono necessari per la manutenzione e la pulizia di un pavimento in cotto.

Le aziende del settore si sono sbizzarrite per cercare di soddisfare tutte le esigenze. Forme, colori, finiture per tutti i gusti. In base alla finitura che si sceglie, è possibile conferire alla superficie un aspetto invecchiato o al contrario moderno, grezzo o più raffinato, insomma l’aspetto che più si addice all’ambiente in cui deve essere inserito. Le finiture che si possono ottenere sono: levigato, grezzo, carteggiato. Un pavimento in cotto levigato possiede una superficie liscia e risponde all’esigenza di “facilità di pulizia del pavimento”. La levigatura della superficie non intacca assolutamente le sfumature di colore per cui mantiene intatte le sue caratteristiche di raffinatezza e naturalità. Il cotto grezzo altro non è che il manufatto naturale e autentico così come esce dalla fornace. La ruvidità della superficie lo rende adatto anche per pose esterne. I colori sono leggermente sfumati ed ogni pezzo è diverso dall’altro. Il cotto carteggiato conferisce al pavimento quell’aspetto invecchiato, molto ricercato per le ristrutturazioni di vecchi casolari o case contadine.

La colorazione del pavimento in cotto dipende dal tipo di argilla e dalla temperatura di cottura: dal rosato, al rosso sino al nocciola e al giallo. Cotto Italia, organizzazione italiana che si occupa di produzione di cotto fatto a mano, possiede una sezione, sul proprio sito web dedicata, per l’appunto, all’approfondimento dei colori che una mattonella in cotto può assumere.

Interessante, infine, è il servizio “cotto su misura” offerto dall’azienda Maestri del Cotto, consistente nella realizzazione di formati su misura per ogni tipo di esigenza, rispondendo così alla necessità di non riuscire a trovare il formato conforme a quello delle vostre abitazioni.

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Vuoi realizzare il tuo pavimento in cotto?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: