Arredare con lo stile Shabby Chic

Sicuramente sarete entrati in qualche negozio e sarete rimasti attratti, quasi incuriositi da quegli oggetti o mobili, solitamente in legno, dall’aspetto un po’ rustico e vissuto, dall’aria retrò.

Niente paura, non è una svista dei rivenditori! Quell’effetto “invecchiato” è uno dei nuovi trend dell’interior design e la tecnica utilizzata si chiama Shabby Chic, che letteralmente significa “trasandato chic”.

All’apparenza può sembrare uno stile poco curato e abbandonato a se stesso, ma in realtà dietro c’è un enorme lavoro di studio e attenzione dei dettagli davvero impressionante. Pensate che quell’effetto di usura o di pittura a strati sui mobili, i cui segni sono particolarmente evidenti, sono opportunatamente voluti. In questo stile il contrasto eleganza-usura fa da padrone.

 

Stile casa di campagna, stile British e stile retrò si uniscono per dar vita ad una nuova forma di arredamento che conferirà al vostro appartamento un aspetto romantico e accogliente (quasi casa delle bambole) e, pensate, si basa sul recupero di arredi in disuso. L’essenza , quindi, dello stile Shabby Chic sta nel riutilizzare e reinterpretare in modo originale sia mobili d’epoca sia mobili nuovi, complementi di arredo, accessori e rovinarli ad arte.

 

A fare da protagonisti di questa nuova tendenza sono i colori chiari, pastello, come beige, tinte avorio, rosa pallido, bianco crema e azzurri grigiastri. Mentre, gli elementi di arredo acquisiscono un’importanza maggiore rispetto a qualsiasi altro stile. Già, perché per uno stile Shabby perfetto è necessario che tutti i complementi rispettino il leitmotiv imposto dal resto dell’arredamento. Piatti in porcellana da appendere alla parete, vistosi tendaggi, centrini, pizzi e merletti vari. Tenete a mente una di quelle sale da tea che si incontrano camminando per le vie del centro di Edimburgo e vedrete che l’effetto sarà inconfondibile.

 

Non abbiate paura di esagerare. Nello stile Shabby il troppo non stroppia mai. Se rispettate lo stile, qualsiasi oggetto vi venga in mente per arredare la casa va più che bene. Unico accorgimento, lo Shabby si presta molto a camere da letto e salotti; nessuno vi impedirà mai di usarlo anche per altri ambienti della casa, ma certamente il rischio di perdere in funzionalità e in igiene esiste. Alcuni ambienti come il bagno o la cucina non sono particolarmente adatti a questo stile “Dolls House”, accumulano facilmente polvere e richiedono particolare cura e manutenzione. Come integrare allora uno stile Shabby con altri stili? Non v’è ombra di dubbio che la migliore risposta sia: con l’antico. In questo modo non si crea un eccessivo distacco empatico e visivo, e il matrimonio tra i due diversi stili avviene in modo quasi naturale. Tuttavia anche lo stile rustico e quello vintage si adattano abbastanza bene.

Pietro Mantovani

Appassionato di web marketing e computer music, ho effettuato i miei studi presso l’Università di Reggio Emilia, Corso di Laurea in Marketing e Comunicazione d’Impresa. Per PreventivoFacile mi occupo di Project Management per lo sviluppo di nuovi progetti digitali. Sono inoltre moderatore delle sezioni e-commerce e Adwords del GT Forum. Scrivo articoli dedicati a prodotti e marchi interessanti.

Segui Pietro Mantovani su Google+
Leggi altri articoli di Pietro Mantovani

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Cerchi delle idee per il tuo arredamento?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: