La rubrica del pavimento: il marmo

Il marmo è uno dei materiali più presenti nella storia dell’edilizia. Ci basti pensare per un attimo all’antica Grecia o, ancora di più, all’Impero Romano.

Il marmo ci riporta subito alla mente quelle strutture ed edifici simbolo dello splendore dell’antichità. Ancora oggi il marmo non ha abbandonato le nostre costruzioni e noi, come di consueto, vogliamo parlarvene per il suo utilizzo nella realizzazione dei pavimenti.

Il marmo è un materiale particolarmente resistente ma soprattutto bello ed elegante, capace di donare un tocco di classe in più alla casa. Le sue caratteristiche peculiari, tuttavia, lo contraddistinguono per alcuni pro e alcuni contro che devono essere attentamente analizzati prima di sceglierlo per il suo impiego nell’arredamento.

Innanzitutto, come dicevamo, l’aspetto estetico. Il marmo è bello alla vista, pregiato, ma soprattutto è luminoso e riesce a donare grande luce agli ambienti nei quali è posizionato. Altro vantaggio tipico è la resistenza. Il marmo difficilmente si rovina o si scalfisce per urti, raschiature o abrasioni; certamente, sotto questo profilo, è uno dei materiali che più degli altri riesce a conferire quest’idea di solidità. Ultimo, ma mai ultimo per chi vive in luoghi particolarmente caldi, il marmo è un pavimento freddo, capace di rimanere fresco anche a temperature elevate, perfetto dunque durante la calura estiva.

Tra i contro, prima di ogni altra cosa, troviamo la sua tendenza a sporcarsi. Anche qualora le sue superfici siano smaltate o rese impermeabili, il marmo è, sia per colore sia per porosità della superficie, uno dei maggiori “attira sporco” nel mondo della pavimentazione. Non tanto per quanto riguarda la propensione a macchiarsi, comunque facilmente lavabile se ben trattato, quanto per la maggiore visibilità dello sporco. A volte può essere anche soltanto un fastidioso problema di percezione. Inutile sottolineare che si tratta di un pavimento che richiede notevole cura e attenzione. Altro svantaggio può essere rappresentato, generalmente, dal prezzo. Il marmo, essendo pregiato, è anche piuttosto caro e non alla portata delle tasche di tutti. Per l’appunto è un materiale esclusivo, adatto a chi nutre una vera passione per lui. Soluzioni alternative al marmo, meno nobili ma a buon mercato, possono essere il Corian, invenzione di Du Pont, il Velvet o il Gres (rimando all’articolo precedente) che riprendono lo stesso stile del marmo e sono molto simili alla vista, ma costano anche molto meno. Da aggiungere tra i contro, infine, che ciò che può essere un vantaggio nei luoghi caldi, è senza dubbio uno svantaggio nei luoghi freddi. Il marmo, rimanendo fresco, non si addice molto a chi necessita di un pavimento che si scaldi con facilità.

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Vuoi realizzare un pavimento in marmo?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: