La Rubrica del pavimento: il travertino

Pietra naturale, ricca di storia e tradizione il travertino è una particolare varietà di marmo, forse tra i materiali più antichi utilizzati dall’uomo, per realizzare monumenti ed opere d’arte, per rifinire e decorare case, palazzi e chiese.    

Nel nostro Paese i migliori giacimenti di travertino si trovano nel Lazio, in particolare sotto la pianura di Tivoli (noto come “travertino romano”), ma esistono altri giacimenti importanti in Umbria, nelle Marche e in Toscana, come il noto “Travertino di Siena” o “Travertino di Rapolano”.

Ogni ambiente pavimentato in travertino trasuderà di eleganza. E’ un materiale sobrio e dal fascino intramontabile ed è maggiormente indicato per abitazioni dal gusto classico ed antico, ma non è da precludere un suo utilizzo anche in quelle abitazioni per le quali si vuole risaltare il contrasto tra classico e moderno.

La bellezza del travertino è dovuta alle sue molteplici varietà di colorazioni del tutto naturali che vanno dal bianco al nero e dal beige al marrone. Ma possiamo trovare sfumature del giallo e perfino del rosso.

A seconda di come la lastra viene tagliata possiamo ottenere due diversi risultati visivi: se tagliata nel verso della stratificazione (in “falda”) si ottiene come risultato finale quello di un materiale che presenta nuvolature; se tagliato ortogonalmente al verso di stratificazione (in “controfalda”) saranno evidenziate proprio le stesse stratificazioni del travertino, il quale presenterà delle linee più o meno regolari.

Per avere un’idea delle sue finiture date uno sguardo al sito di Arte Pietra, Pietre di Rapolano o Fratelli Pacifici.

 

Il travertino è certamente un materiale abbastanza resistente, che trova impiego per usi esterni o rivestimenti di superfici verticali; tuttavia è anche un materiale duro e poroso e queste due caratteristiche lo rendono da un lato facilmente soggetto a scalfiture e a graffi e dall’altro incline all’assorbenza.  Di conseguenza non sarebbe particolarmente indicato per ambienti quali la cucina e il bagno, dove il rischio che entri in contatto con certe sostanze è più alto. Fortunatamente oggi, esistono trattamenti di resinatura o stuccatura in grado di ovviare alla sua porosità, che intervengono direttamente sulla superficie del pavimento in travertino riempiendo i pori e rendendolo impermeabile.

Molto adatto invece ad essere impiegato nei soggiorni e negli ingressi, soprattutto se di una certa importanza, se non addirittura di rappresentanza. Come tutte le pietre naturali, non è consigliabile un suo impiego nella zona notte, non essendo un materiale molto “caldo”.

 

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Vuoi un preventivo?
Inizia adesso!


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: