Quanto costa un impianto di riscaldamento con stufa a pellet?

Tutto quello che c'è da sapere sui costi di una stufa a pellet: modello, installazione, potenza, prezzo del combustibile, consumi e manutenzione del sistema di riscaldamento più innovativo degli ultimi anni

La scelta di una stufa a pellet dipende da una molteplicità di fattori, quali la tipologia, il modello, il design, le rifiniture e la potenza erogata: ciò nonostante, è possibile avere un’idea di quale siano i costi di acquisto e di gestione di un impianto di riscaldamento a pellet.

Abbiamo già spiegato in un nostro articolo quali sono gli elementi fondamentali da tenere in considerazione nella fase decisionale: tuttavia, visto che per molti di noi la scelta della stufa a pellet è dettata soprattutto dall’esigenza di risparmiare sulla bolletta del gas, non possiamo fare a meno di soffermarci a parlare dei prezzi.

Partendo da una normale stufa a pellet per la cucina o per il salotto, il cui impianto è senz’altro di dimensioni contenute, i costi vanno dai 1500 ai 4000 euro: questo tipo di installazioni sono in grado di sviluppare una potenza che solitamente ruota entro i 10 kW.

Se invece abbiamo bisogno di un impianto più grande, in cui la caldaia debba raggiungere oltre i 20kW di potenza, bisogna preventivare un investimento più consistente, senz’altro sopra i 10mila euro. Qualora decidessimo per questa soluzione, occorre ricordare che è necessario disporre prima di tutto di un locale adeguato in cui posizionare la caldaia ed in secondo luogo di uno spazio sufficiente per posizionare il silos di accumulo, che sia interno o esterno all’abitazione.

Il problema principale che riguarda i costi, tuttavia, non sta tanto l’investimento iniziale, quanto nel prezzo del pellet stesso: in effetti, se fino a qualche anno fa questo tipo di combustibile era decisamente a buon mercato, adesso il costo è piuttosto elevato e chi decide di investire in questo tipo di riscaldamento deve considerare anche i futuri costi di gestione.

Non è facile determinare i prezzi e soprattutto i consumi di una stufa  di questo tipo in quanto, come sappiamo, il rendimento e la capacità di generare calore dipendono da numerosi fattori: è importante ricordare che il 30% del calore prodotto dalla stufa rimane nella stanza in cui è situata, quindi la collocazione ideale per riscaldare un ambiente più ampio è un open space, che permette di ottenere una resa ed un risparmio ottimali.

Per avere un’idea dei costi, diciamo che un sacchetto di pellet di circa 15 kg si aggira tra i 4 ed i 5 euro ed impiega una media di 15 ore per bruciare, quindi riuscirà a scaldare l’abitazione per circa 15 ore.  Molto dipende anche dal tempo in cui teniamo la stufa accesa: se evitiamo di attivarla per tutta la giornata, un sacchetto da 15 kg avrà la durata media di due giorni, quindi il costo giornaliero si aggirerà intorno ai 3 euro.

L’innalzamento dei prezzi è dovuto prevalentemente al fatto che gran parte del pellet deriva dall’estero (prevalentemente da Romania, Austria, Germania e Repubblica Ceca), così che il prezzo viene incrementato notevolmente dal costo del trasporto e dai dazi doganali.

Per ovviare a questo inconveniente, in Italia si stanno mettendo a punto delle idee innovative per la produzione di pellet da materie combustibili diverse dal legno, quali noccioli di olive, mais, semi di piante oleose e gusci di frutta secca, in modo che il combustibile così ottenuto con la filiera corta abbia dei costi meno proibitivi e consenta un effettivo risparmio.

Da tenere presente, inoltre, il costo da sostenere per la manutenzione e per eventuali riparazioni, solitamente effettuate dal rivenditore che possiede gli specifici pezzi di ricambio: è quindi necessario informarsi bene al momento dell’acquisto e capire se il rivenditore è in grado di garantire un’assistenza capillare sul territorio di riferimento.

 

 

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Cerchi un preventivo per una stufa a pellet?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: