Piccoli lavori edili in primavera ed estate. La parola d’ordine è prevenire.

L’inverno, salvo qualche ultimo colpo di coda, è ormai alle spalle e come noi che ci prepariamo ai tradizionali rituali della prova costume o della prenotazione delle vacanze, così dovremmo pensare di preparare un po’ anche la nostra casa.

Se parliamo di piccoli lavori edili, ideali per il periodo primavera/estate, ci vengono subito in mente tutti quei lavoretti che, causa maltempo, freddo e gelo, è bene non fare prima che inizino le belle giornate.

Il tetto. Riparare il tetto, sostituire vecchie tegole, sostituire grondaie ormai obsolete; questi e molti altri, sono lavori che richiedono condizioni idonee sia sotto il profilo della sicurezza, sia sotto quello della tempistica. Immaginate infatti di dover installare un impianto fotovoltaico mentre le foglie ricoprono il vostro tetto, o di dover temporaneamente rimuovere le tegole mentre la pioggia non accenna a diminuire. Se vogliamo effettuare lavori di riparazione o manutenzione sul tetto, è bene adoperarsi per sbrigare il tutto nei mesi soleggiati dell’anno.

La facciata. Anche la tinteggiatura delle pareti esterne è un’operazione molto indicata nel periodo primavera/estate. Se si vogliono evitare macchie, opacità causate dall’umidità e simili errori, è sempre preferibile scegliere un periodo dell’anno soleggiato. Sebbene per una buona tinteggiatura sia sufficiente non scendere al di sotto dei 5 gradi, la temperatura ideale si aggira tra i 18 e i 22 gradi. Dunque per condizioni climatiche perfette è bene non attendere l’estate inoltrata.

Il caminetto. Non si parla ovviamente di quello da salotto, ma di quello per il giardino, ideale come barbecue nelle vostre grigliate all’aperto. Si tratta di piccole opere in muratura che sono capaci anche di diventare un buon oggetto di arredamento esterno, oltre che un compagno fedele delle serate estive.

Infine ci sono tutti quei lavori che nulla hanno a che vedere con la primavera o con l’estate, ma che, al contrario, si concentrano soprattutto sulle stagioni fredde e per i quali, come si dice, prevenire è meglio che curare. Ne abbiamo individuati due di particolare rilevanza:

Porte e infissi da esterno. Vi chiedete perché? La risposta è semplice. Provate a cambiarle durante le temperature rigide dell’inverno, per quanto il professionista al vostro servizio possa essere rapido, nulla vi salverà dal fastidio del freddo.

La caldaia. Far controllare la vostra caldaia o il vostro impianto termico durante l’estate è un’ottima scelta perché vi consentirà di averlo pronto e privo di rischi per l’inverno. Se occorrerà apportare qualche piccola modifica, effettuare lavoretti di manutenzione o ricorrere, in alcuni casi, alla sostituzione con impianti nuovi, moderni e all’avanguardia, è sempre consigliabile farlo quando la stagione fredda è ancora lontana e sospendere l’impianto di riscaldamento per un po’ non comporterà disagi difficilmente sopportabili.

Serena Brini

Amo viaggiare in posti poco conosciuti, andare al mare la mattina presto ed arredare la mia casa con oggetti provenienti da diverse parti del mondo. Appassionata da sempre di web e social media marketing, adoro tutto ciò che riguarda la creatività. PreventivoFacile mi ha permesso di unire le mie grandi passioni, l’amore per la scrittura e la possibilità di diffondere i contenuti attraverso la rete. All’interno di questo blog vi darò tantissime idee creative, spunti interessanti e pratici consigli per vivere al meglio e rendere sempre più bella e confortevole la vostra casa!

Segui Serena Brini su Google+
Leggi altri articoli di Serena Brini

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Devi effettuare dei piccoli o grandi lavori edili?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: