Come scegliere il colore per le pareti

Scegliere il colore giusto per le pareti , come ben sappiamo, non è affatto semplice: che abbiate una casa nuova da arredare o che dobbiate tinteggiare nuovamente una delle vostre stanze, l'abbinamento dei colori non sempre è così semplice.

 

Dal Blog Questioni di Arredamento

 

Seguite questi consigli su come scegliere il colore giusto per le pareti di ogni ambiente della vostra casa. 
Vi consiglio prima di tutto di progettare le cromie per la vostra casa per evitare accostamenti poco azzeccati.

Tenete conto che non vi sono criteri esatti per la loro scelta, ma certamente sarà più semplice scegliere il colore che meglio si adatta ai vostri arredi che il contrario, quindi cercate d’intonare il colore delle pareti a quello degli arredi che possedete o che vorrete acquistare. 

Per dipingere le pareti di casa possono adottarsi sostanzialmente due soluzioni. La prima prevede una tinteggiatura monocromatica delle pareti e per evitare che il risultato sia monotono, inserire degli accessori armonizzati in una scala cromatica ben precisa. Potrete dipingere le pareti nei toni dell'avorio o del color sabbia e inserire tappeti, tappezzerie e oggettistica che contengano le gradazioni del rosso, oppure del viola o del verde.

Un’altra possibilità è basata sulla policromia delle pareti. Due o tre colori al massimo per le pareti dove possano ben contrastare il colore dei mobili, dei tessuti e dei complementi.

Il colore può influire sulla luminosità degli ambienti e di conseguenza questi risulteranno visivamente più o meno spaziosi a secondo della tonalità scelta. Va tenuto anche in debito conto l’effetto psicologico che i colori hanno sull'uomo: alcune tinte possono essere eccitanti, altre viceversa meno stimolanti possono essere più rilassanti.

Colore bianco

Questo colore, per la sensazione di pulizia che da è solitamente destinato ai soffitti e al bagno, ma lo si può impiegare per far sembrare gli ambienti più luminosi, ma attenzione, se per i soffitti il bianco può essere una scelta azzeccata, un ambiente con le pareti completamente bianche può risultare monotono oltre che mantenerle pulite risulta complicato visto che si sporcherebbero facilmente.

Se volete rendere luminoso un ambiente angusto e buio, scegliete dei colori chiari e luminosi, come alcuni toni delicati di giallo vaniglia e dipingete di bianco una sola parete per “illuminare” l’ambiente.

Toni neutri

I colori neutri sono quelli che comprendono, oltre il bianco, il nero e i grigi, tutte quelle tinte che pur essendo “colorate” risultano tenui come il beige e l’avorio. Queste tinte sono facili da abbinare ad altre e la loro scelta è d'obbligo quando gli arredi puntano sui colori del legno naturale e dei tessuti grezzi.

Come per gli ambienti dipinti di bianco possono risultare monotoni quelli tinteggiati con toni neutri per cui è utile inserire dei dettagli dalle tinte “emozionali” come i rossi o i verdi.

 

Tonalità calde: giallo, arancio e rosso

I toni caldi dal giallo al rosso compreso le tonalità dell’arancio, sono colori luminosi che infondono “energia”, stimolano la convivialità e l’appetito, quindi vanno bene per la cucina, la zona pranzo e il soggiorno. In particolare il colore giallo rende l’ambiente cucina più accogliente conferendogli un senso di calore e di intimità. Le intonazioni di giallo più fredde o acide vanno bene nelle cucine moderne, mentre le tonalità più calde sono più adatte ad ambienti cucina classici o rustici.

I rossi e gli arancioni sono ideali per imbiancare le pareti di un soggiorno sia classico che moderno. L’utilizzo di queste tinte è da preferire nei toni smorzati e meno squillanti e in ogni caso sono raccomandate solo se la stanza è molto grande e ben illuminata, diversamente per non rimpicciolire visivamente la stanza, è meglio usare tinte chiare per la maggior parte delle pareti e usare la parete “colorata” per fare risaltare un particolare.

 

Tonalità fredde: verde, blu e viola

Le tinte fredde come il blu, il viola e il verde, soprattutto nei toni più scuri, conferiscono agli ambienti un aspetto rilassante e suggeriscono profondità. Questo le rende adatte per la zona notte soprattutto se vi sono pavimenti e mobili chiari, se invece i mobili sono in legno scuro, meglio usare i toni neutri dal bianco al beige fino al grigio, per la maggior parte delle pareti e utilizzare una tinta più forte solo per la parete della testiera del letto in accordo con gli accessori che completeranno l’arredamento.

Non dimentichiamo il bagno! Per questo è meglio preferite i colori della natura, della terra: dal marrone al beige, all’ocra fino al verde. Qualche pianta abbellisce e purifica l’ambiente.

Scegliere le pitture ed eseguire la tinteggiatura

Se vi apprestate a dipingere le pareti, tenete conto che ad operazione ultimata le superfici devono essere resistenti allo strofinio, allo sporco, alla polvere e all’umidità quando si tratta delle pareti di cucina e bagno. Ideali per tutti gli usi sono le comuni idropitture lavabili, facili da applicare e soprattutto non sbiadiscono se strofinate per rimuovere macchie ed eventuali aloni.

Per bagno e cucina è importante utilizzare delle idropitture traspiranti ideali per gli ambienti umidi e se in casa avete problemi di condensa causata da pareti esposte alle intemperie, scegliete una idropittura isolante, ottima se desiderate un migliore isolamento sia termico che acustico.

Le recenti tecnologie hanno reso possibile la messa a punto di pitture fotocatalitiche ad azione anti-inquinamento. Vi consiglio questo tipo di pittura murale per combattere l’inquinamento domestico e per avere ambienti domestici più salubri.

Hai già scelto il colore per le tue pareti? 
Perché non osare con qualche pittura speciale come l'effetto spugnato e lo spatolato veneziano?

Teresa Miranda

Responsabile Marketing di Preventivofacile.it, adoro cucinare, leggere e ascoltare ogni tipo di musica. Dopo una formazione in campo economico, mi sono appassionata al web e alle strategie di marketing online. Nel blog di PreventivoFacile scrivo articoli e guide su come vivere al meglio la propria casa, soffermandomi in particolar modo sui servizi utili per gli utenti e sugli incentivi che imprese e cittadini possono utilizzare per risparmiare.

Segui Teresa Miranda su Google+
Leggi altri articoli di Teresa Miranda

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo sui social!

Vota:

Cerchi un imbianchino?


Ricevi fino a 5 preventivi GRATIS

Hai un'azienda?
Registrati ora per trovare nuovi clienti

GRATIS e senza impegno

Ultimi preventivi richiesti

Potrebbero interessarti anche: